nikon z7 e z6

CONFRONTO NIKON Z7 VS Z6

CONFRONTO nikon z7 vs z6

Confrontiamo le 2 nuove mirror less della Nikon, la Z7 che sembra più utilizzabile per fotografie da studio e la Z6 più adatta per fotografie di reportage o sportive
 Z7Z6
PIXEL EFFETTIVI45.7 MILIONI OK24.5 MILIONI
SENSORE IMMAGINE35,9X23,9 MM35,9X23,9 MM
OBIETTIVI COMPATIBILINIKKOR Z-MOUNT
NIKKON F-MOUNT
NIKKOR Z-MOUNT
NIKKON F-MOUNT
ISO64-25.600100-51.200 OK
TEMPO DI POSA1/8000 A 30 SEC1/8000 A 30 SEC
PUNTI MESSA A FUOCO493 (AF a punto singolo) OK273 493 (AF a punto singolo)
VR INTEGRATASPOSTAMENTO SENSORE SU 5 ASSISPOSTAMENTO SENSORE SU 5 ASSI
VR OTTICASPOSTAMENTO OBIETTIVO CON VRSPOSTAMENTO OBIETTIVO CON VR
MIRINO ELETTRONICOOLED (Quad vga)OLED (Quad vga)
SUPPORTIXQD E CF EXPRESSXQD E CF EXPRESS
COPERTURA INQUADRATURA100%100%
DIMENSIONI VIDEO4K A 30 , 25 E 24 FPS
FULL-HD 120, 100, 60, 50, 30, 25, 24 FPS
4K A 30 , 25 E 24 FPS
FULL-HD 120, 100, 60, 50, 30, 25, 24 FPS
DURATA DI REGISTRAZIONE MASSIMA30 MIN30 MIN
MONITORLCD TOUCHSREEN INCLINABILE DA 8 CMLCD TOUCHSREEN INCLINABILE DA 8 CM
COMUNICAZIONEWIRELESS E BLUETOOTHWIRELESS E BLUETOOTH
confronto z7 e z6
confronto z7 e z6

Una prova veloce e una lettura dei dati delle fotocamere porta a suggerire la netta divisione fra le 2 fotocamere a livello fotografico. La Z7 sembra adatta per l’utilizzo in studio, file pesanti formati dai 45.7 megapixel e una sensibilità che parte da 64 iso , utile per lavorare con luci artificiali forti come si usano in studio. Mentre la Z6 sembra più leggera (non di peso fisico , ma di peso file) con sensibilità che si spingono fino a 51.200 iso permemette di scattare in condizioni di luci più critiche e quindi più adatto al reportage, al matrimonio ecc….

 

UNA COSA IMPORTANTE DA SAPERE, LE 2 FOTOCAMERE MONTANO OTTICHE DEDICATE DELLA SERIE Z , MA CON L’ADATTATORE SI POSSONO MONTARE LE OTTICHE SERIE F DELLA NIKON MANTENENDO TUTTE LE FUNZIONALITA’ COME LA MESSA A FUOCO.

 

Nikon-Z6
Nikon-Z7

 

A livello video le 2 macchine sono molto simili ed entrambi veramente ottime, ho constatato la sua messa a fuoco automatica con il riconoscimento dei visi, sembra davvero eccezionale, una volta agganciato il viso non lo molla più.
Tante possibilità di girare a diversi fps, da 120 a 25, con delle modalita di slowmotion utilizzando il 25fps x 4 o il 30fps x 4 ecc… per avere degli slowmotion direttamente in camera.

 

Ovviamente il 4K che per ora la Nikon aveva implementato solo nella D850

 

UNITEVI AL NOSTRO GRUPPO FACEBOOK “SENSIBILI ALLA LUCE” PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA’ DEL MONDO FOTOGRAFICO

 

 

In conclusione aspettiamo di vederla all’opera per un pò di tempo prima di vedere se saltano fuori dei difetti o se davvero sono 2 macchine che ci proiettano verso il futuro della fotografia.

NIKON Z
NIKON Z

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *