COME RIDURRE IL DISTURBO ALZANDO LA SENSIBILITA’

VOLETE SAPERE UN SEGRETO? E’ QUASI UN TRUCCO DI MAGIA , OGGI VI SVELO COME RIDURRE IL DISTURBO DI UNA FOTO SEMPLICEMENTE AUMENTANDO LA SENSIBILITA’.

 

Esatto vi spiegherò come ridurre il disturbo no , nonostante l’alta sensibilità , ma grazie all’alta sensibilità.

 

QUESTA VOLTA VI CHIEDO DI ISCRIVERVI AL GRUPPO SENSIBILI ALLA LUCE, ANCOR PRIMA DI LEGGERE L’ARTICOLO, SULLA FIDUCIA NE VALE LA PENA

 

 

Come potete vedere passando il mouse sulle immagini, la fotografia scattata a 1600 ISO ha un disturbo maggiore di una fotografia scatta a 6400 ISO, incredibile vero?
Ma è la verità succede in determinate occasioni , molto frequenti, ed e bene capire come fare a sfruttare la tecnica a nostro favore.

 

sensore luce
Tutto dipende dalla quantità di luce che colpisce il sensore

 

Partiamo subito con le spiegazioni

FASE 1: COME VIENE CREATO IL DISTURBO
Vi spiegherò tutto nel modo più semplice e banale possibile senza entrare in dettagli tecnici.

Quando il nostro sensore (o meglio fotodiodi, ma adesso non ha importanza) non riceve una quantità di luce sufficiente succede questo, il sistema va a creare dei punti colorati casuali secondo un algoritmo (che le case produttrici migliorano costantemente) per andare a sopperire la mancanza di informazioni.

Per dirla ancora più semplicemente se sul sensore non arrivano abbastanza informazioni  la fotocamera se le inventa, questi punti colorati non fanno parte dell’immagine reale e vanno a creare il disturbo.

 

FASE 2: COME DARE PIU’ INFORMAZIONI POSSIBILI AL MIO SENSORE
Se abbiamo capito la fase 1, il nostro scopo sarà quello di far arrivare sul nostro sensore più informazioni possibili, come faccio?

La domanda giusta è come faccio a sapere se la luce che arriva sul mio sensore è sufficiente?
La risposta è semplice controllando l’istogramma

Ora vi mostro l’istogramma delle 2 immagini in esame.

ridurre il disturbo di un immagine
istogramma dell’immagine a 1600 iso

Questo è l’istogramma dello scatto effettuato a 1600 ISO , come vedete la linea a destra dell’istogramma si ferma prima di arrivare in fondo

istogramma 6400
istogramma dell’immagine a 1600 iso

Questo è  l’istogramma dello scatto effettuato a 3200 ISO, in questo caso tutto l’istogramma è pieno , per capirci anche la parte destra delle alte luci viene coperto.

Quindi in sostanza quando scattate in condizioni di luce scarsa assicuratevi di riempire tutto l’istogramma anche solo con una linea fine alla base, e se per fare questo vi toccherà alzare la sensibilità non vi preoccupate perchè in questo modo state riducendo il disturbo e non aumentandolo.

 

DEVO FARE ALCUNE CONSIDERAZIONI IN BREVE:

1 – Questo articolo affronta solo un’aspetto su come ridurre il disturbo in una foto, i sistemi da usare sono molti.

2 – Se scattate in situazione di luce abbondante o almeno adeguata, rimane viva la regola che a sensibilità più basse si ha meno disturbo

3 – Normalmente sovraesporre una foto e poi scurirla leggermente invece di sottoesporla e poi schiarirla vi darà risultati migliori, adesso sapete il perchè.
In queste 2 immagini ho dovuto , per uniformare le esposizioni, schiarire un pochino quella a 1600 e scurire quella a 6400, questo ha reso la differenza più evidente.

4 – Parliamo di disturbo e non di grana, perchè la grana fa parte solo del mondo della pellicola (un giorno approfondiremo l’argomento) , la grana può essere anche una scelta artistica, il disturbo digitale come dice la parola stessa crea solo disturbo.

 

QUI PUOI VEDERE MOLTE FOTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *