come fotografare all'alba

COME FOTOGRAFARE ALL’ALBA

FARE FOTOGRAFIE STUPENDE SFRUTTANDO LA MAGNIFICA LUCE DELL’ALBA.


I colori che potrete trovare nel momento dell’alba sono davvero tantissimi, non solo il colore caldo del rosso , ma vi capiterà di vedere dei cieli arancioni, gialli e giallo-verdi addirittura. Dipende dalla giornata, dal luogo, dalla nebbia, da quanto inquinamento avete intorno ecc…

 

paesaggio alba
come fotografare all’alba

1 – PREPARAZIONE:
Cosa molto importante da non sottovalutare, com’è ovvio l’alba avviene la mattina presto e arrivare sul posto e perdersi il momento giusto perchè si è impreparati sarebbe veramente uno spreco “di sonno”.

 

-Sopralluogo:
effettuate sempre un sopralluogo qualche giorno prima , cominciate a capire i posti giusti provate le inquadrature e nel fare questo tenete conto del punto in cui sorge il sole immaginate già quali scatti saranno effettuati in controluce e quali a favore di luce.

La cosa migliore sarebbe effettuare un sopralluogo proprio all’alba, scoprirete cose che durante le ore del giorno non vedrete, ad esempio la nebbia bassa, la rugiada o chi frequenta il luogo durante quelle ore.

 

-Previsioni del tempo:
controlla sempre le previsioni, alzarsi alle 4,30 del mattino per scoprire che il cielo è completamente ricoperto di nuvole può rovinarti l’intera giornata.

Ovviamente un cielo mediamente nuvoloso può essere di aiuto, anzi lo preferisco ad un cielo libero e piatto.

 

-Preparazione dell’attrezzatura:
è cosa buona preparare tutto la sera prima, non solo ti farà risparmiare quei 10-15 minuti la mattina, momenti preziosi, ma sarai più sicuro di non dimenticare nulla a causa della sonnolenza.

 

Cosa ti serve:
FOTOCAMERA
VARI OBIETTIVI
TELECOMANDO O SCATTO FLESSIBILE, OPPURE POTRAI USARE L’AUTOSCATTO
TREPPIEDI
BATTERIE , MEMORY CARD
ABBIGLIAMENTO CONSONO (Tremare dal freddo non ti aiuterà durante le riprese)

 

 fotografare all'alba
come fotografare all’alba

 

 

2 – IMPOSTAZIONI DELLA FOTOCAMERA

Bilanciamento del bianco:
Il primo consiglio sarebbe quello di usare il ColorChecker, questo è un caso tipico dove il colorchecker risulta molto utile per chi vuole cogliere esattamente i colori dell’alba che come dicevo prima variano tantissimo in base ai momenti e ai luoghi.

Altrimenti i gradi kelvin più utili sono quelli che variano dai 5000 ai 6000 che aiutano a scaldare l’atmosfera, se non avete modo di gestire i gradi kelvin impostate il BW su impostazioni come Ombra o Nuvolo.

 

ISO:
Inutile dirlo, scattate alla sensibilità più bassa 100 ISO se potete
Il treppiedi vi aiuterà a compensare con il Tempo di scatto per mantenere gli Iso Bassi.

 

Diaframma:
Dipende dall’immagine che voglio realizzare, ma se sto scattando dei paesaggi al tramonto e voglio probabilmente tutto a fuoco utilizziamo diaframmi chiusi come F8 , oppure se volete essere precisi potete trovare la distanza iperfocale della vostra ottica.
Potete leggere l’articolo che parla di questo “Distanza iperfocale”.

 

Tempi di scatto:
Avendo con voi il treppiedi non abbiate paura di allungare i tempi anche a 1 secondo se serve. State solo attenti alle vibrazioni del cavalletto causate del vento, in quel caso potete proteggere la fotocamera dalle raffiche di vento mettendo magari il vostro giaccone a fare da scudo, ma in ogni caso se si presenta questo problema cercate di usare tempi di scatto più brevi o di usare treppiedi più pesanti.

 

Esposizione:
Questo punto è il più importante, usate la lettura spot perchè la matrix o ponderata vi ingannerà, siete di fronte a un soggetto particolare, la palla del sole è luminosissima mentre il terreno sarà molto scuro, quindi dovrete essere in grado di trovare l’esposizione più adeguata.
I casi più tipici sono il controluce o a favore di luce,
-Nel caso del controluce puntate la lettura nella zona affianco al sole, non puntate direttamente il sole , ma una zona adiacente.
-Nel caso di fotografia a favore di luce puntate la lettura sul cielo nella zona vicino alla linea di orizzonte, vicino al terreno per capirci.

 

PRIMA DI CONTINUARE VI INVITO A UNIRVI AL NOSTRO GRUPPO DI FACEBOOK

 

-OBIETTIVI
Naturalmente all’alba avete modo di fare qualunque tipo di immagini sfruttando quei colori particolari, quindi potrete usare anche un teleobiettivo per riprendere un’animale in lontananza oppure un macro per immortalare le goccie di rugiada su una foglia.

Tipicamente però si immagina il paesaggio all’alba, quindi personalmente mi piace usare obiettivi come il 35mm (che uso per tutto in verità) , o un 24mm o ancora il 20mm .
Voi utilizzerete la focale che avete a disposizione ovviamente le lunghezze grandangolari riusciranno a valorizzare la nascita del sole in tutta la sua bellezza.

 

fotografare all'alba
come fotografare all’alba

 

-COMPOSIZIONE
La regola compositiva più utilizzata per il paesaggio è sicuramente la regola dei terzi oppure la sezione aurea, in ogni caso vi rimando all’articolo che parla di queste regole compositive in generale, in attesa magari di scriverne uno dedicato alla composizione di paesaggi.
Regole di composizione

 

DI SEGUITO VI INDICO ALCUNI ACCESSORI UTILI A COSTI ACCESSIBILI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *